Alcune delle barre di oricalco, rinvenute nelle acque di Gela
  • autore: U.O. 4