La canzone siciliana a Palermo – La vucca – audio 6/19

Data di realizzazione:

30/05/2016

Categoria progetto ARCA DEI SUONI:

Descrizione:

La canzone siciliana a Palermo: un?identità perduta (con allegati)   Enrico Sarria La vucca ed. R. Circolo Bellini, Catania [1880?] Versi di Giovanni Meli Ssi capiddi e biunni trizzi Sù jardini di biddizzi. Cussì vaghi, cussì rari, Chi li pari nun ci sù. Ma la vucca cu li fini Soi dintuzzi alabastrini, Trizzi d?oru, chi abbagghiati, Perdonati, è bedda chiù. Nun lu negu, amati gigghia, Siti beddi a maravigghia; Siti beddi a signu tali chi l’uguali nun ci sù. Ma la vucca ?nzuccarata Quannu parra, quannu ciata, Gigghia beddi, gigghia amati, Perdonati, è bedda chiù. Occhi, in vui fa pompa Amuri Di l?immensu so valuri, Vostri moti, vostri sguardi Ciammi e dardi d?iddu sù. Ma la vucca quannu duci S?apri e modula la vuci, Occhi… Ah vui mi taliati! Pirdunati, ?un parru chiù. Scarica il volume    Fabio Ciulla, pianoforte Patrizia Gentile, soprano 13, 17 Claudia Munda, soprano 1, 5, 6, 11, 12, 14, 18 Rosalia Lo Coco, mezzosoprano 2-4, 7-11, 15, 16, 19 con la partecipazione di Massimo Privitera e Maurizio Palamara 15   1-7, 9, 11: Registrazioni dal vivo a cura di Angelo Buccafusca Palermo, 5 dicembre 2015 da Li soni e canti armuniusi e grati, concerto in occasione del convegno di studi Giovanni Meli, 200 anni dopo – Poesia, Scienza, Luoghi, Tradizione)   8, 10, 12-14, 16-19: Registrazioni dal vivo a cura di Angelo Buccafusca Palermo, 12 e 20 dicembre 2015   15: Registrazione dal vivo a cura di Andrea Ardizzone Palermo, 12 dicembre 2010 da In simposio con Cupido, conferenza-concerto per la Fondazione Salvare Palermo    

Parole chiave ARCA DEI SUONI:

Palermocanzonemusica