Canzuni a la carrittera (canti di carrettieri) – audio

Data di realizzazione:

02/09/2005

Categoria progetto ARCA DEI SUONI:

Descrizione:

Materiali tratti dal volume Sortino. Suoni, voci e memorie della tradizione – CRICD, Palermo 2008, a cura di Sergio Bonanzinga, interamente scaricabile dalla sezione risorse di “Arca dei Suoni”, dopo avere effettuato la registrazione. Esecuzione del Sig. Concetto Di Mauro. Rilevamento effettuato presso la sede della Casamuseo dell?Apicoltura Tradizionale. Testo: (a) Ttira cavaddu miu malantrinu, (a) ccu lu passu to cantu continuu. (ie) Lla ggenti ca mi sèntunu cantari ci pari ca ppi mia curri bbon tempu. (a) Nnun cantu no pp?amuri e né pp?amanti, a mmia mancu mi passa ppi la menti. (a) Nnun cantu no pp?amuri e nno ppi ntentu, ma cantu ppi passàrimi lu tempu. Tira cavaddu miu, tira e ccamina m-Palermu ti la cattu la vulera. Non vògghiu né vulera né cianciana, vògghiu la cuffitedda china china. (a) Ccu lu scrùsciu di la rota e ddâ catina, accumpagna sta canzuna a la paisana. Nta la cchianata di Mussilumeli si ruppi suttapanza e ppitturali. Traduzione: Tira cavallo mio malandrino, / con il tuo passo canto di continuo. / La gente che mi sente cantare / pensa che per me scorra buon tempo. / Non canto per amore né per amanti, / non mi passa neanche per la mente. / Non canto per amore né per altro, / ma canto solo come passatempo. Tira cavallo mio, tira e cammina / a Palermo ti compro la testiera. / Non voglio né testiera né sonagliera, / voglio la mia cesta (di biada) ben piena. / Il suono della ruota e della catena / accompagna questa canzone paesana. / Lungo la salita di Misilmeri / si ruppero sottopancia e pettorale. Durata: 2’58”.

Parole chiave ARCA DEI SUONI:

cantoSortinocarrettieri

>